[Restaurant Review ] Locanda Locatelli – Londra


Nel nostro ultimo viaggio a Londra, abbiamo festeggiato il compleanno di Maurizio alla Locanda Locatelli.1

Sita al numero 8 di Seymour Street, all’interno dell’ Hyatt Regency Hotel – The Churchill, Locanda Locatelli nasce nel 2002 per il volere di Giorgio Locatelli, ex Head Chef di Zafferano.

Il progetto di Giorgio è semplice, ma al contempo ambizioso: proporre, a Londra, la cucina italiana. La vera essenza di Londra è il suo mescolarsi di gusti, vite, storie e sapori. Giorgio lo sa bene e decide di non scendere a compromessi. La cucina proposta è quindi: semplice, genuina, autentica.

Materia prima di ottima qualità e poca elaborazione, piatti legati alla tradizione, tanta Sicilia, un pizzico di innovazione e grandissima attenzione ai dettagli… Locanda Locatelli diventa fin da subito un punto di riferimento dell’alta cucina e nel 2003, a solo un anno dalla sua apertura, arriva la prima stella Michelin.

I coperti sono circa una cinquantina (se non mi sbaglio), le pareti beige e il pavimento scuro. L’atmosfera è molto formale, vista la posizione all’interno di un albergo 5 stelle-luxury, ma non essendo a Milano il dress code è sicuramente più elastico.

I piatti gustati, con grande piacere e soddisfazione, sono stati:

Insalata di calamaro alla griglia – Char grilled squid, rocket, garlic and chilli [CRIS]2

 Burrata e caponata di verdure grigliate – Fresh burrata cheese, grilled vegetables “caponata” and pine kernels [M.]

Strozzapreti al pomodoro, `nduja, olive nere e ricotta – Homemade pasta with tomato, spicy salami, black olives, buffalo ricotta [M.]

Risotto ai gamberi di Mazara del Vallo e zucchine – Sicilian red prawns and courgette flower risotto [CRIS]3

Agnello primaverile alla griglia, peperonta e melanzane – Grilled spring lamb, stewed peppers and aubergine caviar [M.]5

Cannoli Siciliani, marmellata di arance, gelato al pistacchio – Cannoli Siciliani with blood orange and pistachio ice cream [CRIS]6

Tiramisù – Pick me up [M.]

La cucina perfetta, i tempi lenti, i sorrisi del personale (tutto italiano il giorno della nostra visita) hanno reso la nostra esperienza semplicemente perfetta. Locanda Locatelli si è rivelata una piacevole scoperta che è andata oltre le nostre aspettative. Se siete a Londra e avete voglia di una coccola, passate di qua. Non ve ne pentirete 🙂 7

★★★

IL CONTO E ALTRE INFO

  • 144 sterline (la cifra include 2 caffè e il mio aperitivo, non include il servizio).
  • Quando hanno portato il caffè Maurizio era fuori al telefono. Il cameriere, Daniele mi pare, di sua iniziativa, ha portato via il caffè che si stava raffreddando e quando Maurizio è ritornato al tavolo lo ha rifatto.
  • Il cestino del pane è stato eletto il miglior cestino del pane di tutto il 2013.
  • Petits fours indimenticabili.

[Recensione B&B] Russell’s of Clapton – Hackney, East London


Come da tradizione anche le vacanze del 2013 sono state fatte in UK.

Terminati i 10 giorni in Galles, in teoria, saremmo dovuti rientrare in Italia. Con la scusa del compleanno di Maurizio ho deciso, in maniera autonoma e anche un po’ tirannica, di concludere la nostra vacanza con 6 giorni a Londra (tanti cuoricini!!!!).0012

Per una serie di eventi fortuiti e di recensioni online siamo finiti al confortevole – e molto hipster – B&B Russell’s of Clapton.

Sito nelle zona nord est della città, ad Hackney precisamente, è gestito dalla squisita e sorridente Annette Russell.

Annette, che ha più o meno la mia età, fino a qualche anno fa lavorava nell’industria musicale. Nel 2009 sveste i panni di music manager e nel 2010 apre il suo B&B al numero 123 di Chatsworth Road.

Il suo innato buongusto e la passione per il vintage si mescolano, uniscono ed aggregano…nasce così la nuova vita di una vecchia casa vittoriana.004

Russell’s of Clapton ha sei stanze da letto: 2 twin/superking, 3 doubles, 1 single. Le camere, di cui 4 ensuite, sono distribuite fra il secondo ed il terzo piano. Tutte le stanze sono arredate con mobili unici, materassi Sealy (categoria luxury), lenzuola/teli da bagno in morbido cotone egiziano e parquet.002 005 011 007

La zona dining-living, al piano terra, è a completa disposizione degli ospiti che qui, dopo aver fatto colazione, possono utilizzare il salone per  leggere, lavorare, giocare a Monopoli, guardare la TV o sfogliare uno dei tanti libri di architettura-moda-gastronomia-viaggi della libreria.008 009

Annette, come me, è convinta che la colazione sia il pasto più importante della giornata, quindi… non ci si può proprio lamentare. Il menù prevede succhi, cereali, frutta, yogurt, granola, pane, salsicce, uova, bacon, pane e marmellata. Tutti i prodotti sono di alta qualità e, per quanto possibile, a km 0. Le salsicce vengono acquistate all’East London Sausage Company, le uova a Clarence Court, la marmellata è fatta dai ragazzi del London Borough of Jam che hanno il negozio a pochi passi dal B&B e il caffè è torrefatto da Coleman Coffee.

Cos’altro dire? Se siete in cerca di un ottimo compromesso fra prezzo e qualità, e non siete interessati alla posizione centrale, Russell’s of Clapton è perfetto. Molto adatto alle giovani coppie, per chi viaggia da solo e per chi ha una leggera sfumatura hipster. Io mi sono sentita davvero “welcome”.003★★★

IL CONTO E ALTRE INFO

  • 5 notti in stanza matrimoniale con bagno privato, colazione per due inclusa: 500 sterline
  • Connessione internet gratuita e funzionante
  • Acqua in stanza gratuita
  • Pulizia della stanza e cambio asciugamani: ogni 2 giorni.

[Indirizzi Fighi!] Books for Cooks, London


Alla fine ci sono riuscita! Ad agosto ritorno a Londra! È la terza volta in meno di 9 mesi, ma in fondo lo sapete tutti…. Il mio è vero amore.
Poiché sono davvero felice, ho deciso di condividere con voi uno dei posti che amo di più! Una piccola libreria che rappresenta il Nirvana dei gastrofissati 🙂 Fatene tesoro!

___________________________

Books for Cooks è una libreria fighissima di Londra specializzata in libri di cucina, arte culinaria e guide gastronomiche.
Situata a Notting Hill, al numero 4 di Blenheim Crescent (una traversa di Portobello Road), in completo stile british ha la vetrina rossa.
Books for Cooks è un idea di Rosie ed Eric, sempre sorridenti e gentili!
Rosie aiuta i clienti nella scelta dei libri, mentre Eric è impegnato ai fornelli.
Ai fornelli???? In una libreria?
Si si!!! Al suo interno c’è infatti una vera e propria cucina, dove ogni giorno si organizzano corsi di cucina e si sperimentano le ricette che vengono fatte assaggiare anche ai clienti.

Ogni anno le ricette che hanno riscosso più successo sono pubblicate in un libro.

___________________________


Books For Cooks – 4 Blenheim Crescent – Notting Hill – London
http://www.booksforcooks.com

Peyton and Byrne – London


Ho comprato il libro di Oliver Peyton qualche hanno fa.

Quando ho nostalgia di Londra e voglia di un dolce all’inglese… Sfoglio quelle ricette e trovo sempre qualcosa.

Col passare del tempo quelle pagine sono diventate una specie di bibbia. Per questa ragione, l’ultima volta che sono stata nella City, ho deciso di regalarmi una pausa golosa nel punto vendita ubicato all’interno della stazione di St. Pancreas.St. Pancras International London

I colori dominanti sono il verde acqua, il viola pastello e il rosa antico. La parte di negozio adiacente la vetrina è molto luminosa perché il tetto in vetro della stazione permette l’illuminazione naturale, mentre la parte in fondo, quella dove è possibile fare acquisti in maniera autonoma, è un po’ buia. peyton and byrne

Appena si entra si è accolti dal profumo dei dolci ubicati sul bancone. Ci sono gli scones, le tortine al cioccolato, le victoria sponge cake, i fig rolls  e molti altri dolci so british!peyton and byrne peyton and byrne peyton and byrne

Vorrei assaggiare tutto, ma opto per una tortina all’arancia e un english breakfast tea bollente.peyton and byrne

La torta è gustosa, succulenta e molto morbida, mentre il tè non è niente di speciale.

Seduta sullo sgabello vicino all’ingresso osservo la gente. Le stazioni sono il luogo perfetto per studiare le nevrosi della vita moderna… Se poi il punto di avvistamento è all’interno di una bakery a St. Pancreas… Ancora meglio!St. Pancras International London

_________________________________

Peyton and Byrne – Unit 11, The Undercroft – St. Pancras International London

www.peytonandbyrne.co.uk

[ Hotel Review ] Ibis London Shepherds Bush


Una delle cose più belle dell’avere un travel blog è quando i lettori iniziano a chiederti informazioni.

Dopo essere stata a Londra molti di voi mi hanno scritto chiedendomi se nella City è possibile trovare un buon albergo a prezzo decente.

Una possibile risposta a questa domanda sono gli hotel Ibis (Gruppo Accor) che con il loro design semplice e minimalista riescono a garantire uno standard qualitativo elevato a prezzo contenuto, soprattutto se si opziona la stanza con un po’ di anticipo.

Nel mio ultimo soggiorno ho scelto come base l’Ibis London Shepherds Bush .

Sito nella zona ovest di Londra, a meno di 100 metri dalla stazione della metropolitana di Shepherd’s Bush, l’Ibis London Shepherds Bush è un’ottima base se si è in città per qualche giorno all’insegna dello shopping:

  • Notting Hill e il popolare mercato di Portobello Road sono a due fermate di metro;
  • Il centro commerciale di Westfield dista circa 600 m;
  • Tutti i giorni, tranne il lunedì, c’è lo Shepherd’s Bush Market. Famoso per le sue bancarelle di cibo caraibico è perfetto se come me siete amanti della frutta esotica.

A causa di uno sciopero del personale di terra alla Malpensa sono arrivata in albergo alle 23.00. Nonostante il nervoso, appena entrata, sono rimasta piacevolmente colpita dalla lobby dove il rosso e il color antracite si contrastano di fronte a pareti che sembrano vere e proprie librerie.Ibis London Shepherds Bush Ibis London Shepherds Bush

Fortunatamente in pochi minuti sono riuscita  a fare il check-in e completamente esausta, ma felice di essere nella città più viva del mondo, me ne sono andata a nanna.

La camera (n.335) è nella sua semplicità perfetta. Parquet chiaro a terra, 2 mensole ai lati del letto, un divanetto e l’armadio (senza ante). Sotto la finestra un piccolo scrittoio. Le lenzuola profumano e anche il bagno, che sembra quello di un aereo, è in ottime condizioni!Ibis London Shepherds Bush Ibis London Shepherds Bush Ibis London Shepherds Bush

I benefit della stanza sono: free Wi-Fi, kit per preparare il tè/caffè, bagnoschiuma e phon per capelli.Ibis London Shepherds Bush

Dopo una notte tranquilla, nonostante il cuscino troppo morbido, decido di provare anche la colazione del ristorante (FROG) sito dietro la lobby. Nonostante l’ampia scelta di cereali, salumi, formaggi e altre specialità da colazione inglese decido di iniziare la mia giornata in modo salutistico: yogurt + frutta disidratata  😉  e cappuccio!!!IMG_5728 IMG_5729

Visto il profumo del pane davvero invitante… rovino il mio proposito salutistico e mi regalo anche del pane con burro e marmellata! Lo dico sempre che noi blogger facciamo una vita difficile!!IMG_5730

Se siete in cerca di un compromesso fra prezzo e qualità, l’ Ibis London Shepherds Bush è la soluzione ideale. Lo stile semplice e i suoi servizi lo rendono perfetto per le giovani coppie, ma anche per chi viaggia da solo. Postazione ideale anche se è la vostra prima volta a Londra!

_________________________________

Ibis London Shepherds Bush – 3- 5 Rockley Road, Londra, W14 0DJ

  • Prenotazione fatta con Booking.
  • Due notti in stanza matrimoniale – colazione non inclusa 188 sterline (circa 220 euro). Prezzo ottimo visto la posizione  e il servizio offerto (vi ricordo che Londra è una delle città più care del mondo!).
  • Colazione a buffet con consumazione libera: 9 sterline.

Absolute Vintage – Londra


Se ripenso ai tempi universitari mi accorgo che i differenti anni accademici sono stati contraddistinti dai molteplici stili di abbigliamento attraversati. Nonostante la disapprovazione di alcune mie amiche, il periodo che ricordo con maggior piacere è sicuramente quello vintage. Sarà per questa ragione che amo alla follia il lato old-fashioned della capitale inglese? A Londra, la facilità con cui è possibile reperire abiti, arredamento, stampe, oggettistica e gioielli degli anni ‘50-‘60-‘70-‘80 è disarmante. Con circa 300 mercati all’aperto e un ‘infinità di negozi, Londra è senza dubbio la capitale della generazione outmoted.

Portobello Road è il luogo perfetto per chi ama vagabondare tra le bancarelle in cerca di qualche cimelio del passato. Con i suoi tre chilometri di lunghezza e oltre 1000 esercizi commerciali, Portobello Road non è semplicemente un mercato, ma la mecca del popolo vintage. Divisa in differenti sezioni: Antiques Section (da Chepstow Villas a Elgin Crescent), Fruit and Veg (da Elgin Crescent a Talbot Road), New Goods (da Talbot Road a Westway), Fashion Market (in generale tutta la strada e la Westway Area), Second Hand Goods (da Westway to Goldbourne Road), nei week end viene letteralmente invasa da appassionati e turisti. Se capitate da queste parti dopo Ferragosto non perdetevi il carnevale caraibico di Notting Hill.

Nato negli anni ‘70 e recentemente ristrutturato, Camden Lock, invece, è da sempre la culla della moda alternativa. Nirvana dello stile punk anni ‘80 è il luogo ideale se decidete di regalarvi un piercing o un tatuaggio. Numerosi anche i chioschi di cibo! Qui è possibile gustare specialità cinesi, indiane, thailandesi, arabe, etc… Non trattenetevi ed assaggiate tutto 🙂

A cinque minuti da Liverpool Street troviamo l’Old Spitalfields Market. Un mercato permanente che tutti i giovedì e tutti i sabato si tramuta in un vero e proprio paradiso vintage. Qui è possibile trovare non solo mobili d’epoca e capi d’abbigliamento, ma anche una ricca selezione di giocattoli nostalgia.

Un’altra meta perfetta per lo shopping vintage è sicuramente Columbia Road. Sita a sud di Hackney Road è ricca di negozietti dalle vetrine colorate e gallerie d’arte. Tutte le domeniche ospita il Columbia Road Flower Market, il famoso mercato dei fiori. Se decidete di venire da queste parti, il mio consiglio è quello di arrivare abbastanza presto per fare colazione da Jones Dairy.vintage

Regent’s Park and Primrose Hill


Sembrerà strano, ma a Londra, la metropoli dove la frenesia dalla finanza e l’agitazione del mercato dominano l’animo umano, trovare un luogo dove rilassarsi è la cosa più facile del mondo! La città è ricca di aree verdi dove gli amici d’oltremanica amano lenire il proprio stress all’aria aperta.Regent's Park Uno dei parchi-simbolo della città è indubbiamente Regent’s Park, che comprende anche l’area di Primrose Hill. Regent's Park Regent's Park Situato nella parte settentrionale di Westminster, è il luogo perfetto per il jogging, per un picnic o semplicemente per passeggiare.Regent's Park Nato come riserva di caccia di Enrico VIII  è famoso per le sue rose, perché ospita il London Zoo e per il panorama che regala. Provate ad arrampicarvi su Primrose Hill… rimarrete letteralmente a bocca aperta 🙂 La bellezza Londra vi lascerà interdetti! Regent's Park Il parco è aperto tutti i giorni dell’anno dalle 5.00. L’orario di chiusura, invece, varia in base alla stagione. Qui trovate tutte le indicazioni necessarie per programmare la vostra visita: http://www.royalparks.org.uk/parks/the-regents-park/visiting-regents-park/opening-times-and-getting-there 

Con Londra è stato amore a prima vista


Passano gli anni… scopro nuovi luoghi, ma Londra rimane sempre la mia città preferita. Ci siamo conosciute nel 2008 e da allora ci sono tornata molte volte. Il rapporto che ho instaurato con questa città ricorda quei colpi di fulmine che col passare del tempo si trasformano in vero e proprio amore. Un amore che cresce con il tempo, un amore viscerale che nasce nella pancia, un amore … a volte difficile da interpretare. Nei confronti di Londra provo inoltre una sorta di gelosia “romantica”. Tutto mi pare bellissimo e… vorrei che questa bellezza fosse solo mia!

Durante le mie ultime passeggiate inglesi, come al solito, ho fatto un sacco di foto. Condivido con voi le più belle, quelle che, secondo me, esprimono meglio la sua essenza (cosmopolita, moderna, coraggiosa) e la sua anima.

PS: In questo periodo dell’anno Londra è davvero incantevole: il cattivo tempo perde la sua testardaggine, il termometro si assesta sulle temperature primaverili e gli inglesi iniziano a rilassarsi sotto i primi raggi di sole. Sono le condizioni ideali per pianificare una week end nella City e comprare dei voli da Roma per Londra su Expedia.

london collage london collagelondon collage london collage london collage

Regent's Park

london

Ciao Londra. Ci vediamo presto.

Soho’s Secret Tea Room – Londra


I palazzi sono sempre più alti, il tempo si dilata e la finanza sembra essere la nuova religione. Qui tutto corre veloce, tranne le tradizioni. Sono una certezza, conferiscono un’identità precisa e sembrano qualificare l’originalità britannica meglio di un qualsivoglia oggetto.London from Primrose HillPer quel che mi riguarda, la tradizione inglese che apprezzo di più è sicuramente quella del te. Soho’s Secret Tea Room In Inghilterra sono tre i momenti della giornata dedicati a questa bevanda:

  • Colazione: Breakfast Tea;
  • Pomeriggio: Afternoon Tea (fra le 16 e le 18);
  • Cena: High o Meat Tea (fra le 17 e le 19. In passato, questo era il te che accompagnava la cena della working class. È chiamato high perché viene servito su un tavolo più alto rispetto a quello che si usa per il te del pomeriggio, solitamente bevuto in salotto o in giardino).

Fra i tre, il più popolare è sicuramente l’Afternoon Tea conosciuto anche come “Cream Tea”. Nato, secoli or sono nel Devonshire, per attenuare la fame fra il pranzo e la cena è un vero e proprio rituale: tè bollente con una piccola aggiunta di latte, scones tiepidi, clotted cream e marmellata a temperatura ambiente.Soho’s Secret Tea Room

Il Cream Tea che vi racconto oggi è quello gustato alla Soho’s Secret Tea Room sita al numero 29 di Greek Street.Soho’s Secret Tea Room

Per accedere alla Tea Room bisogna entrare al COACH & HORSES e chiedere alle ragazze del bar. Queste fanno una telefonata, chiedono se è disponibile un tavolo e se hanno una risposta positiva vi invitano a passare dietro al bancone dove troverete una scala che vi permette di raggiungere la sala da te.

L’ambiente è molto luminoso e indiscutibilmente vintage. Le tovaglie  e la pottery sono spaiate mentre la musica è il miglior swing degli anni ’40. I sorrisi delle proprietarie e il profumo di pasticceria casalinga scaldano l’atmosfera.

Soho’s Secret Tea Room Soho’s Secret Tea Room

Qui il Cream Tea (7.50 sterline a testa – servizio non incluso) prevede scones di ottima qualità (lisci, con uvette, con canditi e integrali), clotted cream perfetta e homemade jam. Per quanto riguarda il te è possibile scegliere fra 16 miscele: china lapsang osprey, royal blend, ti kuan yin toppest, jasmine pearl,darjeeling mid season, etc…Soho’s Secret Tea Room Soho’s Secret Tea Room  Per una “more indulgent experience” è possibile concludere il proprio Cream Tea con un bicchiere di Cava, Champagne o Prosecco. La sera la sala da te si trasforma in ristorante vegano – vegetariano.

Soho’s Secret Tea Room Soho’s Secret Tea Room, Upstairs at the Coach & Horses, 29 Greek Street, London

Opening Times: Mon to Sun, 12 – 6 pm.