Torta al limone con fragole e panna alla lemon curd!


Mi capita spesso di cucinare dolci da regalare agli amici. Penso di aver acquisito questa bellissima abitudine da mia madre.

Recentemente ho fatto questa layer cake per la mia insegnante di yoga!foto 5

Come vi sembra? E… a voi piace esprimere la vostra gratitudine con un regalo goloso?

STEP 1: LA LEMON CURD (da preparare il giorno prima)lemon curd

INGREDIENTI

  • La scorza e il succo filtrato di due grossi limoni (possibilmente non trattati e con scorza edibile)
  • 200 g di zucchero
  • Un cucchiaino di maizena
  • 100 grammi di burro a temperatura ambiente
  • 3 uova intere
  • 2 tuorli

RICETTA

Grattugiate la scorza dei limoni e mettetela da parte.

Spremete i limoni e filtrate il succo.

Sciogliete la maizena nel succo.

Prendete un pentolino e sciogliete il burro con lo zucchero, a bagnomaria. Quando questo composto sarà ben sciolto e amalgamato, aggiungete:

  • le uova in precedenza sbattute;
  • il succo di limone;
  • la scorza.

Con un cucchiaio di legno continuate a mescolare a fuoco basso.

Continuate la cottura fino a quando la lemon curd non comincerà ad addensarsi.

Quando la crema non scivolerà più via dal cucchiaio di legno, è pronta.

Se non vi piace la sensazione delle scorzette sotto i denti e preferite la lemon curd vellutata, potete setacciare la crema in un colino.

La lemon curd si conserva in frigo, per al massimo tre giorni 🙂

 

STEP 2: LA TORTA

INGREDIENTI

  • 240 grammi di farina
  • 225 g di zucchero di canna
  • 1 cucchiaino di lievito
  • La buccia grattugiata di un limone
  • 225 grammi di burro a temperatura ambiente
  • 4 uova a temperatura ambiente
  • 3 cucchiai di yogurt naturale.

RICETTA

Scaldate il forno a 180 gradi e foderate una tortiera (diametro di 20 – 22 cm) dal bordo alto ed apribile con la carta forno.

Mettete nel mixer: farina, zucchero, lievito e impastate fino a quando “gli ingredienti polverosi” sono ben amalgamati.

Aggiungete gli altri ingredienti e continuate a impastare a lungo e lentamente.

Quando l’impasto è omogeneo e privo di grumi,  con l’aiuto di una spatola,  distribuite l’impasto nella tortiera e infornate nel forno ben caldo per circa 45-50 minuti.

Quando la torta si è raffreddata completamente potete tagliarla a metà con un coltello a lama lunga e sottile.

 

STEP 3: LA FARCIAfoto 2

INGREDIENTI

  • 250 grammi di fragole tagliate a spicchi + 5/6 fragole per decorare.
  • 125 ml di panna da montare
  • 2 cucchiai di lemon curd
  • Il succo di un limone, un cucchiaio di zucchero, una tazzina di acqua.

Con acqua – zucchero – limone ho fatto una specie di bagna e l’ho distribuita sui due dischi di torta. Serve per mantenere la torta morbida, quindi…. Qualche cucchiaio! Mi raccomando, non esagerate!

Io ho farcito la torta nel seguente modo:

  • Ho montato la panna e l’ho mescolata con la lemon curd.
  • Sul disco di torta, usato come base, ho distribuito panna+lemon curd e le fragole tagliate a spicchi (le fragole tendono a perdere acqua, quindi, prima di usarle sono solita lasciarle asciugare su un foglio di carta assorbente per almeno 15 minuti).
  • Ho coperto la farcitura con il secondo disco di torta, a mo’ di coperchio.
  • Ho decorato la superfice con un cucchiaio di lemon curd e panna al centro + fragoletti interi.foto 3

Una spolveratina di zucchero a velo e la torta è pronta per essere regalata a chi volete voi! 🙂

Canestrelli


Una delle cose che amo di più nella vita è: sgranocchiare biscotti.

Sul divano mentre guardo un film o leggo, in ufficio mentre cerco di concentrarmi su un file Excel, mentre aspetto qualcuno, etc…tumblr_inline_mxed3dUlHH1stglag

Per preparare i canestrelli ho scelto:

  • una farina biologica macinata a pietra;
  • il burro fatto in casa centrifugando la panna;
  • le uova, di galline allevate a terra, acquistate al mercato della Coldiretti.

La scelta di ingredienti freschi – e poco raffinati – consente di ottenere dei canestrelli molto friabili e dal sapore deciso. Inoltre… L’attenzione alla scelta delle uova è fondamentale poiché nella ricetta si utilizzano solamente i tuorli sodi.

Per un risultato più goloso il 50% dei canestrelli sono stati “glassati” e decorati con il cioccolato. Se riuscite a riporli in una scatola di latta o in un barattolo di vetro (e sottolineo SE), possono essere conservarti per circa una settimana.

RICETTA

160 grammi di burro a temperatura ambiente – 130 grammi di farina bio e macinata a pietra – 130 grammi di fecola di patate – 65 grammi di zucchero a velo – 3 uova – la buccia grattugiata di mezzo limone non trattato – un pizzico di sale.

Zucchero a velo per spolverizzare e cioccolato fondente extra bitter per glassare/decorare.

  • Prima ho cotto le uova, in acqua, fino a quando sono diventate uova sode. Le ho lasciate raffreddare, ho preso i tre tuorli e li ho schiacciati con la forchetta.
  • Successivamente, nella planetaria dell’impastatore, ho impastato tutti gli ingredienti fino a quando ho ottenuto un bel panetto dalla texture omogenea che ho riposto in frigorifero per un’oretta, avvolto nella pellicola trasparente.
  • Trascorso il tempo del riposo, ho estratto l’impasto e, con il mattarello, l’ho steso, sul pianale della cucina leggermente infarinato, facendo attenzione che non diventasse troppo sottile (l’altezza perfetta dei canestrelli è di circa 1cm).
  • Con la formina taglia-biscotti ho ritagliato tanti fiorellini, mentre per il buco al centro ho usato il beccuccio della sac à poche.
  • Ho disposto i miei canestrelli in divenire su una piastra per biscotti ricoperta di carta forno e ho infornato, nel forno ben caldo, per 20 minuti circa a 180 gradi.tumblr_inline_mxedc9Vi6f1stglag
  • Una volta tolti dal forno, li ho lasciati raffreddare, spolverati con lo zucchero a velo e assaggiati… Friabili e buonissimi!

Come vi dicevo prima, per renderli ancora più golosi, alcuni, sono stati glassati/decorati con il cioccolato. Questa operazione è davvero facilissima, ma richiede pazienza!

Si scioglie il cioccolato fondente a bagnomaria e si “pucciano” i canestrelli nel cioccolato fuso. Una volta glassati si lasciano sulla griglia che si usa per raffreddare i dolci (o su un foglio di carta forno), capovolti, fino a quando il cioccolato non torna solido.

Se avete ancora un po’ di pazienza, quando il cioccolato si è raffreddato, potete fare un po’ di “action painting” sull’altro lato dei canestrelli… Lanciando il cioccolato fuso con una piccola frusta da cucina.tumblr_inline_mxed8rGbKU1stglag

Buon divertimento J