Torta vegana al limone e vaniglia


È un po’ che non scrivo sul blog, ma la fine del 2013 è stata davvero confusa e disordinata.

Da una parte il lavoro: come al solito un vortice di rinvii, obblighi, urgenze, etc etc…

Dall’altra… La vita privata che ha meritato più attenzioni del solito: una piccola crisi col fidanzato (fortunatamente risolta alla grande!), un piccolo problema di salute e molta tensione. Niente di grave, ma visto il grande spavento (sono troppo-troppo-troppo ipocondriaca!) ho cambiato totalmente la mia alimentazione. Per un po’ nel mio piatto non ci saranno più: carne, latticini, uova e alimenti troppo raffinati.

Detto così sembra che io sia destinata a morire di fame, ma

  1. è una cosa temporanea;
  2. ho deciso di vedere il lato positivo di questa situazione: posso esplorare la cucina vegetariana-vegana che, per una che come me adora la frutta, la verdura e le torte, non è proprio così male. Certo i formaggi caprini/erborinati mi mancheranno tantissimo, come pure il San Daniele e tante altre cose, ma per ora è così!
  3. Mens sana in corpore sano diceva Giovenale… Proviamoci!

La prima ricetta dell’anno è quindi questa: Torta vegana al limone e vaniglia😉foto - Copia

È perfetta per la colazione o la merenda. Accompagnata da una tazza di latte di soia e dalle chiacchere con le amiche è ancora più buona! Inoltre lo zucchero di canna integrale utilizzato per la preparazione conferisce alla torta un colore ambrato molto bello e un profumo particolarmente intenso.foto 1

INGREDIENTI E PROCEDIMENTO

  • 150 g di zucchero Dulcita (uno zucchero di canna non raffinato proveniente dall’Ecuador)
  • 150 g di burro di soia
  • 150 g di latte di soia
  • 150 g di farina macinata a pietra
  • 50 grammi di farina integrale
  • Un pizzico di lievito
  • Estratto di vaniglia (mezza bacca di vaniglia Bourbon è più che sufficiente)
  • La buccia grattugiata di un limone (non trattato. Se non è bio, assicuratevi che la buccia sia edibile)
  • Il succo del limone
  • Mezzo cucchiaino di semi di papavero e un cucchiaio di pinoli (ingredienti facoltativi)

Accendete il forno a 180 gradi (forno statico) e ricoprite una tortiera con della carta forno.

Mettete nel mixer il burro di soia, lo zucchero, la scorza del limone, l’estratto della bacca di vaniglia e impastate a media velocità con la frusta che si utilizza per montare gli albumi.

Quando l’impasto è molto spumoso aggiungete il latte di soia a temperatura ambiente. Il burro tenderà a coagularsi. Non preoccupatevi!

Unite la farina, il lievito, se gradite gli ingredienti facoltativi (semi di papavero + pinoli) e impastate per altri 2 minuti.

Quando l’impasto e ben montato e i semi si sono distribuiti in modo omogeneo, con l’aiuto di una spatola, trasferite l’impasto nella tortiera.

Lasciate la torta nel forno ben caldo per circa 55 minuti.

Prima di sfornare la torta, con l’aiuto di un cucchiaio, distribuite sulla superficie superiore il succo di limone.

Lasciate raffreddare e inviate le amiche🙂

Cosa ne pensi?

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...