Museo Ara Pacis Augustae, Roma


“Quando tornai a Roma dalla Gallia e dalla Spagna, sotto il consolato di Tiberio Nerone e Publio Quintilio, portate felicemente a termine le imprese in quelle province, il Senato decretò che si dovesse consacrare un’ara alla Pace augustea nel Campo Marzio e ordinò che in essa i magistrati, i sacerdoti e le vergini vestali celebrassero ogni anno un sacrificio”. Augusto – Res Gestae.

IMG_9889

L’Ara Pacis Augustae, inaugurato nel 9 a.C., è quindi un altare dedicato alla dea della Pace.

Decorato con fregi e fasce di ispirazione alessandrina fu eretto nel Campo Marzio settentrionale, nella zona adiacente al confine sacro della città, dove Ottaviano aveva voluto edificare il suo mausoleo.

IMG_9876L’altare è contenuto in un edificio protettivo che è anche museo. Gli spazi, progettati dallo studio dell’architetto statunitense Richard Meier, sono proporzionati sul contrasto luce e ombra.

La galleria di accesso, per esempio, è in ombra, mentre il padiglione in cristallo che “contiene” l’Ara Pacis è in piena luce e visivamente crea un effetto di continuità con l’esterno. Mentre tutto, fuori, scorre veloce, qui anche i rumori spariscono. Lo studio Meier si è infatti concentrato anche sull’isolamento acustico per favorire la concentrazione, del visitatore, sui mille particolari dell’altare.IMG_9877
Se siete a Roma, l’ARA PACIS è imperdibile!

____________

Museo dell’Ara Pacis, lungotevere in Augusta (angolo via Tomacelli)

Cosa ne pensi?

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...